Il WWF: alla scoperta del territorio provinciale

Teramo. Le iniziative dell'associazione per agosto e settembre

04.08.18 14:42
By Redazione

Dai, vota anche tu!!! Votato 2.25/5 (8 Voti)

Il WWF: alla scoperta del territorio provinciale

Teramo. Come ogni anno il WWF di Teramo ha messo a punto un fittissimo calendario di appuntamenti alla scoperta della natura del territorio provinciale.

“La nostra provincia è un vero e proprio scrigno di biodiversità”, dichiara Dante Caserta del WWF Teramo. “Dalle vette più alte degli Appennini fino alle dune costiere, ospitiamo ambienti naturali di pregio che si accompagnano a borghi e opere realizzate dall’uomo di grande valore artistico e architettonico. Come WWF, attraverso i nostri volontari, operiamo in vari comuni del teramano per far conoscere questi luoghi ai turisti, ma anche a tanti nostri concittadini che non sempre sono a conoscenza dello straordinario patrimonio che li circonda. Si tratta di attività per la maggior parte gratuite, aperte a tutti, organizzate grazie ai nostri volontari che dedicano tempo ed energie a proteggere questi luoghi, ma anche a farli conoscere: conservazione e promozione sono le due attività che come WWF portiamo avanti da anni per valorizzare il nostro territorio”.

Le attività del WWF Teramo si concentrano principalmente in quattro comuni: Atri, dove è presente da anni l’Oasi WWF dei Calanchi, Roseto degli Abruzzi nella Riserva regionale del Borsacchio, Alba Adriatica con la “Spiaggia del Fratino e del Giglio di mare” e Cortino con il Centro di Educazione all’Ambiente “Monti della Laga”. Per ognuno di questi posti sono state organizzate nell’estate 2018 tante iniziative che proseguiranno per tutto il mese di agosto e si concluderanno a settembre.

Oasi WWF dei Calanchi di Atri.

Grazie ad un accordo con l’Amministrazione Comunale, il WWF gestisce la Riserva regionale dei Calanchi di Atri da due decenni. In questi anni sono state fatte centinaia di attività che durante il periodo estivo si moltiplicano proprio per far conoscere a tutti quest’area protetta così particolare.

Anche quest’anno c’è un ricchissimo calendario di eventi difficile da riassumere (il programma si trova su www.riservacalanchidiatri.it) con laboratori didattici per bambini (La combriccola del Panda, tutti i mercoledì in Oasi), le escursioni lungo i sentieri dei calanchi (il martedì e il venerdì), lezioni di yoga in natura e le stupende escursioni notturne con la luna piena (prossime date 26 e 27 agosto).

 Riserva regionale del Borsacchio

Da anni qui il WWF Teramo, in collaborazione con le associazioni locali, organizza un calendario di eventi gratuiti che attirano centinaia e centinaia di visitatori. Da quest’anno, grazie alla costituzione dell’associazione delle Guide del Borsacchio, a seguito di un corso di formazione, le iniziative sono ancora più belle e interessanti. Durante i mesi di luglio e agosto, solo grazie al volontariato, senza nessun contributo da parte del Comune che si ostina a non investire su questa splendida area naturale protetta, sono stati programmati tanti eventi. I prossimi saranno:

“Dalle antiche cantine al Borsacchio”, sabato 11 agosto, dalle ore 15.45. Una semplice escursione alla scoperta delle antiche cantine Mazzarosa Devincenzi, del Muse, delle antiche carrozze e delle tecniche di vinificazione. Da questi luoghi ci si sposterà verso la spiaggia nel percorso più suggestivo sui crinali della Riserva del Borsacchio, alla scoperte delle erbe spontanee e dei loro usi.

“Alla scoperta del riso”, sabato 18 agosto dalle ore 17. Biciclettata verso il Fiume Vomano per riscoprire le antiche colture, i boschi del lungo fiume e ricordare l’antica doganella d’Abruzzo.

La Spiaggia del Fratino e del Giglio di Mare ad Alba Adriatica

Ad Alba Adriatica grazie alla collaborazione tra il Comune e il WWF è sorta la prima piccola area dedicata alla tutela di due specie simbolo della nostra costa, la “Spiaggia del Fratino e del Giglio di Mare”. Si tratta di una porzione di spiaggia lasciata libera di seguire il corso naturale del litorale: una piccola oasi che ci racconta come era la nostra costa prima del suo sfruttamento massiccio a scopo turistico.

Dopo il successo della serata di ieri, venerdì 3 agosto, dove al Parco di Villa Flaiani si è tenuto l’incontro pubblico “Alla scoperta del Fratino”, le iniziative per far conoscere questo piccolo trampoliere, simbolo della nostra costa e purtroppo a rischio estinzione, continueranno per tutti i lunedì del mese di agosto con quattro laboratori didattici negli stabilimenti balneari di Alba Adriatica. Incontri gratuiti, grazie alla collaborazione con l’Amministrazione Comunale, dedicati soprattutto ai più piccoli, ma non solo. Questo il programma degli incontri: 6 agosto alle ore 17.00 presso La Primula; 13 agosto alle ore 17.00 presso il Piccolo Chalet; 20 agosto alle ore 17.00 presso il Copacabana; 27 agosto alle ore 17.00 presso l’Alba Beach.

Centro di Educazione all’Ambiente “Monti della Laga” a Cortino.

Nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, nel piccolo comune di Cortino, il WWF gestisce da anni un Centro di Educazione all’Ambiente, il primo di questo comprensorio e uno dei primi in Italia. Il Centro ha due sale-laboratorio, una dedicata al bosco e una all’energia sostenibile. Qui si svolgono attività con le scuole e con ricercatori interessati allo studio dei Monti della Laga.

Domenica 2 settembre proprio dal CEA prenderà il via la “Mangialonga” una facile escursione nel territorio di Cortino, che farà conoscere le bellezze di questi luoghi, ma che permetterà nelle varie tappe lungo il cammino anche di assaggiare i prodotti tipici del luogo. L’iniziativa si inquadra nel calendario di eventi “Good Morning, Parco!” organizzati grazie al contributo del Parco nazionale del Gran sasso e Monti della Laga.

Le informazioni su tutte queste iniziative e sulle tante altre in programma, possono essere richieste a teramo@wwf.it e si trovano sul blog http://lagramigna.blogspot.com, oppure sulle pagine WWF Teramo di Facebook e Instagram.

Data - 04.08.18 14:42