Raccolta firme per sostenere le 4 proposte di legge di iniziativa popolare

Fratelli d’italia: anche a pescara e provincia la raccolta firme

31.10.19 23:21
By La Redazione

Dai, vota anche tu!!! Votato 0/5 (0 Voti)

Raccolta firme per sostenere le 4 proposte di legge di iniziativa popolare

Elezione diretta del Presidente della Repubblica, abolizione dei senatori a vita, tetto massimo alla pressione fiscale nella Costituzione e supremazia dell’ordinamento italiano su quello europeo.

Fratelli d’Italia presenta anche a Pescara e nella sua provincia la campagna di raccolta firme a favore delle quattro proposte di legge di iniziativa popolare lanciate da Giorgia Meloni.

Per chi fosse interessato a firmare la petizione sarà possibile farlo, nei luoghi, giorni ed orari di seguito  indicati. Pescara: gazebo in piazza Salotto, sabato 2 e domenica 3 novembre e sabato 9 e domenica 10 novembre. Nelle giornate di sabato, dalle 15.00 alle 20.00 e le domeniche dalle 10.00 alle 13.00; Montesilvano: nei medesimi 4 giorni (2-3 e 9-10 novembre) ma nelle fasce orarie 10.00-12.00 e 16.00-19.00, gazebo allestito in Corso Umberto 348 ; Città Sant’Angelo: sabato 9, dalle 9.00 alle 13.00 in Largo Gorizia in centro storico; Monoppello Scalo: sabato 9 novembre, dalle 10.00 alle 13.00 in piazza Zambra; Cepagatti: gazebo in via Roma, il 9 dalle 15.00 alle 20.00, ed il 10 novembre dalle 9.00 alle 13.00. Per apporre la propria firma è necessario portare con se un documento di identità.

“Le battaglie le facciamo davvero, sul territorio e a contatto con le persone – commenta il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Stefano Cardelli -  battaglie identitarie, di coerenza e di riappropriazione di ciò che stato tolto agli italiani.

La svolta deve essere soprattutto indirizzata all’ottenimento dell’elezione diretta del Presidente della Repubblica e all’abolizione dei senatori a vita, che rappresentano una delle vergogne del nostro Paese.  Siamo sicuri – conclude - di raggiungere i numeri necessari per portare avanti delle riforme oggi quanto mai indispensabili ”. 

31.10.19 23:21 - La Redazione