UDC Abruzzo, convention a palazzo di citta' di pescara con il segretario nazionale Cesa

L'Udc correrà come noto nella coalizione di centrodestra con Carlo Masci candidato sindaco. E proprio Masci questa mattina è venuto a portare il suo saluto all' On Cesa

14.04.19 15:10
By La Redazione

Dai, vota anche tu!!! Votato 0/5 (0 Voti)

UDC Abruzzo, convention a palazzo di citta' di pescara con il segretario nazionale Cesa

Una sala consiliare stracolma di cittadini ha salutato questa mattina a Pescara il Segretario Nazionale dell'Udc Lorenzo Cesa (candidato alle prossime elezioni europee) intervenuto a Palazzo di Città per portare il suo saluto al nuovo Gruppo Consiliare dell'Unione di Centro, a poco più di un mese dall'importante appuntamento con le amministrative che incoroneranno il nuovo sindaco del capoluogo adriatico.

L'Udc correrà come noto nella coalizione di centrodestra con Carlo Masci candidato sindaco. E proprio Masci questa mattina è venuto a portare il suo saluto all' On Cesa, ai vertici regionali del partito e ai tantissimi cittadini intervenuti. Alla convention sono intervenuti anche il presidente nazionale e segretario regionale della Democrazia Cristiana Gianfranco Rotondi e Angelica Bianco, oltre al coordinatore regionale di Forza Italia Nazario Pagano. Per l'occasione questa mattina è stato nominato coordinatore dei giovani Udc di Pescara Tommaso Marotta.

L'On Cesa che prima del suo intervento ha fatto osservare un minuto di raccoglimento in memoria del maresciallo maggiore dei carabinieri Vincenzo Carlo Di Gennaro, ucciso ieri a Cagnano Varano, nel foggiano, ha manifestato la sua soddisfazione: "Sono orgoglioso di essere oggi a Pescara e sono orgoglioso di essere con il nostro partito al fianco di Carlo Masci che spero possa riuscire anche a vincere al primo turno queste elezioni. Eleggere il maggior numero di democratici cristiani significa avere stabilità e concretezza nell'azione politica che è mancata in questa città dove ci sono tanti problemi che l'Amministrazione uscente non è riuscita a risolvere. Concretezza, concretezza e concretezza.

Promettiamo questo perché solo con il lavoro si potrà dare voce ai cittadini pescaresi che chiedono il cambiamento. Riportare i democratici cristiani nei vari consigli comunali, come anche in quello di Pescara, significa difendere valori importanti come per esempio la difesa della vita è della famiglia. Sono oggi a Pescara con tanti amici per dire che dobbiamo e dovete votare Udc e Carlo Masci, per dare una svolta a Pescara per una proposta seria di cambiamento". Il segretario regionale dell'Udc Enrico Di Giuseppantonio: "Nella domenica delle palme e nel giorno in cui si lancia un messaggio di pace in tutto il mondo, Lorenzo Cesa è venuto oggi a Pescara per sostenere questa grande lista fatta da persone che hanno legami profondi con la città e con le periferie, e questo, per chi ha una radice cattolica come noi, è condizione imprescindibile. Noi sosteniamo Carlo Masci perché riteniamo che possa contribuire a rilanciare la città più importante dell'Abruzzo. Carlo Masci è un pescarese che ha esperienza, onesta, serietà e passione e queste sono caratteristiche che possono servire a far si che Masci possa far risorgere e far ripartire questa città.

Abbiamo una lista fatta di uomini e donne di valore che arrivano da tutte le categorie lavorative e da tutti i quartieri. Oggi lanciamo il messaggio dei centristi e dei moderati per una nuova proposta politica che è quella dei moderati. Il capogruppo al Comune di Pescara Massimiliano Pignoli: "Ci siamo sempre battuti per le periferie e questo continueremo a fare nei prossimi cinque anni per garantire una nuova presenta ai cittadini di Zanni, Rancitelli, San Donato che non possono più essere considerati cittadini di serie B. Con Carlo Masci sindaco sono certo che la nuova amministrazione comunale di Pescara potrà volge un occhio ancora più attento ai tanti pescaresi che vivono nelle periferie".

14.04.19 15:10 - La Redazione