Volo su Vienna. Le iniziative che uniscono Padova e Pescara

Pescara. Il programma per l'8 e 9

04.08.18 14:33
By redvit

Dai, vota anche tu!!! Votato 0/5 (0 Voti)

Volo su Vienna. Le iniziative che uniscono Padova e Pescara

Pescara. Molteplici sono le iniziative legate al centenario del Volo su Vienna che uniranno le città di Pescara e Padova i prossimi 8 e 9 agosto. Tra i tanti eventi proposti, sarà possibile prendere parte a mostre documentarie, uno spettacolo teatrale, convegni, letture e dibattiti, ed assistere alla riproposizione del sorvolo dannunziano della capitale austriaca. Si tratta di celebrazioni che uniscono anche il Comune, l'Archivio di Stato di Pescara, l’associazione Fly Story, il Centro Nazionale di Studi dannunziani, il Rotary Club Pescara Ovest “Gabriele D’Annunzio” e con la partecipazione di istituzioni, associazioni e artisti. Alla conferenza erano presenti il sindaco Marco Alessandrini, l’assessore alla Cultura e l’assessora alle Tradizioni Cittadine Giovanni Di Iacovo e Paola Marchegiani, il Presidente della Fly Story, Eugenio Sirolli, i responsabili dell’Archivio di Stato. Presenti alla conferenza, oltre alla consigliera Maria Ida D’Antonio, anche il collezionista Bruno Di Benedetto, il quale ha messo a disposizione della manifestazione volantini, libri e cimeli originali appartenuti al Vate, il Colonnello Domenico De Mico; Giulia Basel, Direttrice Artstica Florian Meta Teatro e regista spettacolo Elena e Gabriel che si terrà venerdì 10 agosto alle ore 21.15 all’Aurum insieme all’attrice dello spettacolo Franca Minnucci. Gli eventi si concluderanno con una serata che si terrà la sera del 12 agosto  all’Eremo Dannuziano, in località San Vito Chietino. 

 

“Mi fa molto piacere partecipare in prima persona al dibattito che si terrà su D’Annunzio l’8 agosto all’Aurum e che aprirà le manifestazioni – dice il Sindaco Marco Alessandrini-  E’ un binomio ricco di suggestioni quello tra il Vate e il volo, in quanto il volo aiutò l’uomo a staccarsi dalla terra e la tecnologia lo aiuto a realizzare uno dei desideri più ambiti. Penso a D’Annunzio come un grande innovatore e auspico, per la trasversalità dei messaggi che saranno diffusi con i tanti eventi in programma, un pubblico altrettanto trasversale. Rivolgo un sentito ringraziamento a chi mantiene in vita pagine storiche di esperienze cittadine”.

 

“Siamo riusciti ad offrire tanti eventi per ricordare questo importante momento storico - – così l’Assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo- faremo rivivere il volo su Vienna in maniera coinvolgente a qualunque generazione di questa città insieme all’arte visiva, la ricerca storica, il cinema. Si tratta di una magnifica e storica impresa da ricordare”.

 

“Si tratta di un importante appuntamento, quale un centenario, una data importante da ricordare, un evento a cui ci siamo preparati da tempo con ambizioni alte – queste le parole dell’Assessora alle Tradizioni Cittadine Paola Marchegiani- Il culto del ricordo e della memoria è fondamentale e il volo su Vienna ancora oggi ha un senso. Vogliamo ricordare la genialità di G. D’Annunzio e per questa occasione Pescara brulicherà di attività culturali. Un ringraziamento particolare va a Fly Story che riproporrà il volo”.

 

“Si vuole dare grande risalto al volo su Vienna e ai tanti eventi collaterali proposti - ad illustrare nel merito i tanti appuntamenti è stata Angela Maria Appignani, dell’Archivio di Stato di Pescara - Quest’anno si celebra il terzo remake del fatidico volo compiuto nel lontano 1918. L’obiettivo comune è celebrare i 100 anni della grande impresa. Le celebrazioni sono state avviate a partire dall’11 maggio scorso e proseguiranno nei prossimi giorni con un fitto programma che vedrà protagoniste le città di Pescara e Padova. Mercoledì 8 agosto si apriranno le manifestazioni a Pescara presso l’Aurum, alle ore 9.30, con il convegno Il volo su Vienna, ieri ed oggi e l’inaugurazione di diverse mostre, per proseguire poi con una sfilata di auto d’epoca alle ore 12.00 e culminare la giornata con il decollo degli aerei dall’Aeroporto Internazionale D’Abruzzo”. 

 

“Già dieci anni fa Fly Story tenne il primo volo a Pescara – ha ricordato il Presidente della Fly Story Eugenio Sirolli- e quest’anno si celebra il centenario del volo su Vienna (9 agosto 1918-9 agosto 2018). Ogni anno ripercorriamo una rotta dei voli di D’Annunzio. Fly Story vola e porta con sé artisti e uomini di cultura per mettere in risalto tutto quello che è inerente la figura del noto poeta abruzzese. Sono dieci anni che riproponiamo questi eventi e siamo felici di aver riscontrato una crescita culturale su questo argomento. Siamo riusciti a ritracciare la vera rotta del volo su Vienna, ripercorsa già con i due precedenti remake, volando realmente tra le montagne e studiando i documenti. Torneremo per la terza volta a volare su Vienna e partendo da Pescara toccheremo il castello di San Pelagio a Padova la sera dell’8 agosto, per decollare il 9 agosto alle 5.50 alla volta della capitale austriaca, per poi tornare indietro e festeggiare il ritorno come accadde allora. Organizzare un volo del genere e andare in un paese, una volta nemico, e far rivivere una loro sconfitta non è certo stata una cosa facile, ma nel 2008 un’abruzzese a capo della direzione dell’Istituto di Cultura di Vienna ci aiutò a realizzarlo. 11 aeroplani si muoveranno dal Castello di Padova in volo verso Vienna, ma solo 7 arriveranno a destinazione come allora. A celebrare l’arrivo dei nostri veivoli nella città europea sarà una festa ed un concerto che farà incontrare la musica viennese con quella del maestro Francesco Paolo Tosti, amico di d’Annunzio, per ribadire che oggi l’arte va la guerra”.

 

Il Presidente del Centro Studi dannunziani, Dante Marianacci: “Il volo su Vienna di 10 anni fa fu organizzato per promuovere un evento culturale e soprattutto la figura di D’Annunzio che fu innanzitutto un poeta e uno scrittore, il primo a portare l’Italia in Europa e l’Europa in Italia”.

 

L’Architetto e Docente Raffaele Giannantoniodel Dipartimento di Architettura dell’Università D’Annunzio farà, invece, luce in una conferenza che si terrà all’Aurum il 7 agosto, nella Sala Tosti alle ore 21.00, sui rapporti tra D’annunzio e l’architettura: “Ci sono molti aspetti della sua vita che vanno illuminati – ha detto - per questo apriremo un dibattito su D’Annunzio e faremo luce su alcuni suoi aspetti sconosciuti, per mostrare la grandezza di questo personaggio”. 

 

A curare l’evento A cent’anni dal volo su Vienna, dove sono i nuovi d’Annunzio?Il prossimo 9 agosto sarà Erminia Turilli: “Dobbiamo oggi chiederci dove ritrovare l’eredità dannunziana, per questo proponiamo un dibattito e una mostra di arte contemporanea con l’esposizione di 26 opere dell’artista Nicola Costanzo, visitabile fino al 17 agosto presso l’Aurum. 

 

04.08.18 14:33 - redvit - Letto 794