Festa di Sant'Andrea, l'ordinanza della Capitaneria di Porto

Pescara. Le autorizzazioni per il 29

27.07.18 15:03
By redvit

Dai, vota anche tu!!! Votato 0/5 (0 Voti)

Festa di Sant'Andrea, l'ordinanza della Capitaneria di Porto

PESCARA. MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI PESCARA ORDINANZA N. 71/2018 (Processione a mare in occasione dei festeggiamenti in onore di Sant’Andrea)

Il Capitano di Vascello (CP) sottoscritto, Capo del Circondario e Comandante del porto di Pescara:

VISTA: l’istanza assunta a protocollo n. 20515 in data 20.07.2018 con la quale il Sig. DI FRANCESCO Massimo, in qualità di Presidente del “Comitato Festa di S. Andrea Apostolo”, chiede l’autorizzazione all’effettuazione nella mattinata del 29.07.2018 della tradizionale processione in mare, nelle acque antistanti il porto di Pescara, in onore di S. Andrea Apostolo;

VISTO: il programma redatto dal Comune di Pescara per i festeggiamenti e la tradizionale processione in mare, nelle acque antistanti il litorale di Pescara, in onore del menzionato Santo;

VISTE: le autorizzazioni n. 5 e n. 6 in data 26.07.2018 rilasciate dalla Capitaneria di porto di Pescara all’imbarco del simulacro e della banda musicale a bordo rispettivamente del MM/PP “Aldo” PC 1426 e “Indomita” PC 1393; VISTO: il “Regolamento degli accosti del porto di Pescara”, approvato con Ordinanza n.50/2014 in data 11/08/2014 e successive modifiche e integrazioni; VISTA: la propria Ordinanza n.100/2015 in data 22/12/2015, con la quale sono stati disciplinati l’accesso ed il transito veicolare nel porto di Pescara;

VISTO: il Dispaccio n.200309271 in data 17/07/2003 del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con il quale è stato demandato all’Autorità Marittima Locale il rilascio dell’autorizzazione a favore di unità da pesca per effettuare l’uscita in mare in occasione di feste tradizionali locali senza effettuare attività di pesca;

VISTA: la Legge 616/1962 recante “Sicurezza della navigazione e della vita umana in mare”;

VISTO: il D.P.R. 435/1991 recante “Approvazione del Regolamento per la sicurezza della navigazione e della vita umana in mare”;

VISTO: il D.M. 05.08.2002 n.218 del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (Regolamento di sicurezza per le abilitate alla pesca costiera);

RITENUTO: necessario emanare apposite direttive finalizzate a garantire la sicurezza della navigazione e la salvaguardia della vita umana in mare, in occasione dei citati festeggiamenti;

VISTI: gli artt. 28, 30, 62, 63, 81, 1164, 1174 e 1231 del Codice della Navigazione e l’art. 59 del relativo Regolamento di esecuzione (Parte Marittima), R E N D 2 In particolare il giorno 29 luglio 2018, a partire dalle ore 10.30 e fino al termine delle attività, avrà luogo la tradizionale processione a mare. Il motopesca denominato “ALDO” - iscritto al n. 1426 dei RR.NN.MM. e GG. di Pescara - trasporterà il Simulacro del Santo e le Autorità, mentre il motopesca denominato “INDOMITA” - iscritto al n. 1393 dei RR.NN.MM. e GG. di Pescara - trasporterà la banda musicale. Le summenzionate unità da pesca molleranno gli ormeggi dalla Banchina Nord della Darsena del Porto canale di Pescara. Una volta uscite dall’imboccatura di Sud/Est, dirigeranno sino al confine Nord del Comune di Pescara, dove procederanno al lancio in mare di una prima corona. Successivamente invertiranno la rotta, portandosi fino all’altezza del teatro/Monumento D'Annunzio (ubicato sul litorale sud di Pescara), dove lanceranno a mare una seconda corona. Al termine dirigeranno per il rientro nel porto canale di Pescara. I motopesca potranno trasportare, sotto la diretta responsabilità del Comandante dell’unità, solamente il numero massimo di persone previste da apposita autorizzazione che, a tal fine, dovrà essere specificatamente richiesta a norma di legge dal Comandante/Armatore dell’unità e rilasciata dall’Autorità Marittima.

O R D I N A Articolo 1 La processione in mare potrà essere effettuata solo con tempo e mare assicurati favorevoli; pertanto l’accertamento della sussistenza o della permanenza di tali condizioni meteomarine è demandato alla formale responsabilità del Comandante di ogni singola unità, anche in relazione alle caratteristiche nautiche di ogni singolo motopesca. Per il sicuro imbarco del Simulacro e delle Autorità a bordo del M/P “ALDO”, il Comitato Festa dovrà predisporre un idoneo transennamento, con un unico passaggio, a debita distanza dal ciglio banchina. Attraverso tale passaggio, opportunamente presidiato dal personale di sicurezza del Comitato Festa stesso, dovrà essere consentito l’accesso esclusivamente di coloro che sono previsti imbarcare sul motopesca predetto. Allo scopo di evitare pericolosi intralci alla manovra dell’unità da pesca adibita al trasporto del Simulacro, nonché di quella adibita al trasporto della banda, ciascuna unità partecipante alla processione dovrà disormeggiare in tempo utile, ovvero entro e non oltre le ore 10.15 del 29 luglio 2018, portandosi fuori dal porto prima che il motopesca con il Simulacro e quello con la banda prendano il mare. Successivamente, le unità partecipanti alla processione si accoderanno al convoglio, costituito dai suddetti motopesca e dalla scorta assicurata dai mezzi delle Forze di Polizia e di Soccorso, rimanendo in fila e mantenendo una distanza di sicurezza dall’unità più vicina. In ogni caso le unità interessate dovranno mantenere una velocità di sicurezza in relazione alle circostanze in atto. Tutte le unità partecipanti dovranno effettuare le manovre per l’ingresso e l’uscita dal porto esclusivamente attraverso l’imboccatura Sud/Est del porto, navigando in ambito portuale, uniformandosi rigorosamente alle disposizioni dell’Ordinanza n. 50/2014 e successive modifiche e integrazioni, in premessa richiamata. Al rientro in porto, tutte le unità partecipanti alla processione dovranno procedere ordinatamente in massima sicurezza e alla minima velocità di governo per l’ormeggio e lo sbarco degli eventuali passeggeri. 3 È tassativamente vietato l’imbarco/sbarco di passeggeri su unità ormeggiate a pacchetto, nonché il trasporto di persone, oltre i limiti previsti dalla propria abilitazione, e in numero superiore alle dotazioni dei sistemi collettivi e individuali di salvataggio presenti a bordo. Le unità dotate di VHF dovranno effettuare ascolto continuo sul canale 14, mentre quelle dotate di apparati radio CB dovranno effettuare ascolto sul canale 7. La velocità del convoglio dovrà essere tale da salvaguardare la sicurezza della navigazione e della vita umana in mare, e comunque non superiore ai 5 nodi. Il convoglio dovrà procedere a una distanza non superiore a 1000 (mille) metri dalla costa.

Articolo 2 Tutte le unità che si trovino a navigare in prossimità del percorso interessato dalla processione a mare, non partecipanti alla stessa, dovranno:  evitare di incrociare le rotte del convoglio e/o comunque di inserirsi fra le unità partecipanti alla processione;  ridurre la velocità al minimo consentito per governare e, se del caso, fermarsi, evitando in modo assoluto di avvicinarsi a meno di 200 metri dal convoglio;  evitare il prodursi di moto ondoso pericoloso per l’ordinato espletamento della manifestazione.

Articolo 3 Tutte le unità che partecipano alla manifestazione dovranno prontamente uniformarsi agli ordini a qualsiasi titolo impartiti, per ragioni di sicurezza della navigazione e di ordine e sicurezza pubblica, rispettivamente dal personale della Capitaneria di porto di Pescara e delle Forze di Polizia presenti in loco. Articolo 4 I contravventori alla presente Ordinanza, sempre che il fatto non costituisca più grave reato, saranno ritenuti responsabili dei danni provocati a persone e/o cose a causa del loro comportamento illecito e saranno perseguiti ai sensi degli artt. 1164, 1174 e 1231 del Codice della Navigazione e/o ai sensi della vigente normativa applicabile in materia. È fatto obbligo a chiunque spetti, di osservare e far osservare la presente Ordinanza che sarà affissa all’albo di questa Capitaneria di Porto ed inserita nel sito ufficiale www.guardiacostiera.it/pescara a partire dalla data odierna.-

27.07.18 15:03 - redvit - Letto 945