Il Comune approva il Piano delle nuove assunzioni

Pescara. Le figure richieste a tempo indeterminato e determinato

16.05.18 09:57
By redvit

Dai, vota anche tu!!! Votato 2.67/5 (3 Voti)

Il Comune approva il Piano delle nuove assunzioni

Pescara. Sì della Giunta ad un potenziamento dell’organico dell’Ente con l’approvazione del nuovo Piano assunzionale 2018, deliberato con atto n.  317 del 14/05/2018. 

 

“La condizione di predissesto dell’Ente, i limiti alle assunzioni del legislatore nazionale e i pensionamenti hanno ridotto l’organico comunale a 743 dipendenti in servizio. Tanto per fare un esempio il Comune di Pescara nel 2009 aveva 928 dipendenti in servizio – così il vicesindaco e assessore al Personale Antonio Blasioli. In primo luogo, voglio ringraziare tutti i dipendenti del Comune di Pescara che sono stati i primi a risentire della carenza di personale e a sopperirle affinché la cittadinanza non ne risentisse. Tra questi il mio ringraziamento va, in particolar modo, al servizio del personale dell’Ente, per aver svolto da un anno a questa parte, e cioè da quando sono vice-sindaco con delega al Personale, un intenso lavoro per le assunzioni che ci sono già state e per l’approvazione del nuovo Piano assunzionale 2018 che la Giunta ha varato nella seduta di ieri.

Questo è il primo piano che l’Amministrazione adotta dopo la recente riforma “Madia”. A tal proposito, il Comune di Pescara partecipa ad un progetto del Dipartimento della Funzione Pubblica che risponde alla finalità generale di fornire un accompagnamento sostanziale alle riforme della PA. 

Si tratta di un Piano ambizioso, che ha un duplice vantaggio: da una parte sopperisce alle carenze dell’organico dell’Ente e dall’altra dà speranza di lavoro a più bravi e meritevoli nell’ambito del nostro Ente.

Prima che i concorsi possano essere banditi occorre però espletare le procedure di mobilità obbligatorie per legge e prima di assumere occorrono due condizioni: l’approvazione del Rendiconto consuntivo (che andrà in Consiglio il 31 maggio) e l’approvazione da parte della Commissione ministeriale per la stabilità finanziaria degli Enti locali.

Già oggi sono stati pubblicati i primi due bandi di concorso:

-           uno relativo alla formazione di una graduatoria per assumere vigili stagionali;

-           il secondo relativo a un posto per istruttore contabile per cui è necessario il diploma di ragioniere, perito aziendale o equipollenti.

Le altre figure previste a tempo indeterminato sono:

-               n. 1 Istruttore direttivo socio-culturale, cat. D1, requisito di accesso: laurea in discipline umanistiche, sociali o filosofiche;

-               n. 5 Istruttori direttivi amministrativi,cat. D1, requisito di accesso: laurea in giurisprudenza o equipollenti;

-               n. 5 Istruttori direttivi contabili, cat. D1, requisito di accesso: laurea in discipline economiche o equipollenti;

-               n. 1 Istruttore direttivo geologo, cat. D1, requisito di accesso: laurea in geologia;

-               n. 3 Istruttori direttivi tecnici, cat. D1, requisiti di accesso: laurea in archittettura o equipollenti;

-               n. 2 Istruttori tecnici periti, cat. C1, requisito di accesso: diploma per periti tecnici;

-               n. 3 Istruttori Informatici, cat. C1, di cui n. 1 posto riservato a procedura di stabilizzazione in materia di fuoriuscita del precariato di cui al recente decreto “Madia”; requisiti di accesso: diplomi a indirizzo informatico; 

-               n. 1  Istruttore di vigilanza, cat. C1, requisito di accesso: diploma di secondo grado;

-               n. 1  Istruttore amministrativo, cat. C1, requisito di accesso: diploma di secondo grado;

-               n. 2 Autisti di rappresentanza, cat. B1, requisito di accesso: diploma di scuola media;

E’ importante precisare che in base al numero delle domande che riceverà l’Ente verranno effettuate preselezioni per l’accesso alla successiva fase concorsuale.

 

Assunzioni a tempo determinato:

-               n. 2 Istruttori amministrativia tempo determinato e parziale al 50%, cat. C1, ex art. 90 del D.Lgs. n. 267/2000, sino alla conclusione del mandato del Sindaco, da reclutare con procedura selettiva intuitu personae, mobilità non prevista;

-               n. 2 Istruttori amministrativo-contabili per attività di accertamento tributarioa tempo determinato e parziale 83,33%, cat. C1, per n. 12 mesi, eventualmente prorogabili, attraverso scorrimento graduatoria dell’Ente, mobilità non prevista;

-               n. 1 Ufficiale della riscossione a tempo determinato e pieno, cat. C1, per 12 mesi, eventualmente prorogabili, destinato a selezione pubblica;

Altro importante obiettivo che ci si propone è il rafforzamento della squadra di lavoro dei tributi.

Nei mesi scorsi abbiamo svolto il concorso per tre istruttori esperti in accertamento tributario che sono attualmente in servizio. Con questo Piano assunzionale prevediamo l’assunzione di altre due unità utilmente collocate in graduatorie e un bando specifico per reclutare un ufficiale della riscossione, i cui requisiti di accesso sono il possesso del diploma di scuola di secondo grado e della specifica abilitazione prevista. 

A ciò si aggiunge anche il potenziamento dell’ufficio messi notificatori con una riorganizzazione interna e l’assunzione in mobilità di un ulteriore unità.

Il Piano prevede anche il rafforzamento delle attività istituzionali del Sindaco attraverso il reclutamento tramite l’istituto dell’articolo 90 del TUEL di due unità di personale in part time al 50% in staff agli uffici del Sindaco. 

Non da ultimo l’espletamento di questi concorsi consentirà all’Ente di dotarsi di graduatorie da cui attingere nei prossimi tre anni in relazione al proprio fabbisogno e la possibilità che altri Enti si possano convenzionare per attingere personale dalle nostre graduatorie, il chè significa aumentare la possibilità per i tanti giovani che parteciperanno di trovare un lavoro.

Lo stesso Piano prevede un indirizzo volto a considerare nella programmazione assunzionale del 2019 il personale con profilo da istruttore direttivo tecnico e istruttore di vigilanza. L’auspicio è concludere il Piano entro fine anno”.

 

16.05.18 09:57 - redvit - Letto 638