La Sabatini ha illustrato il progetto Rousseau ad Helsinki

Pescara. La consigliera comunale del M5s in Finlandia

13.11.17 10:13
By redvit

Dai, vota anche tu!!! Votato 3/5 (3 Voti)

La Sabatini ha illustrato il progetto Rousseau ad Helsinki

Pescara. Seconda tappa europea per Rousseau, che dopo l'appuntamento in Portogallo della scorsa estate arriva in Finlandia. Ad Helsinki Enrica Sabatini, capogruppo M5S in Consiglio Comunale a Pescara, ed il deputato Mirko Busto hanno presentato sabato 11 novembre gli strumenti di democrazia diretta del Movimento 5 Stelle.

Sede dell’incontro il think tank Demos Helsinki dove sono intervenuti i due esponenti del M5S davanti a docenti, politici e curiosi per spiegare il funzionamento della piattaforma e illustrare le prossime iniziative del Movimento.

«Essere qui» ha spiegato Enrica Sabatini «è un orgoglio ed un onore, oltre che una grande emozione. Il nostro modello di partecipazione ed il processo attraverso cui stiamo modificando l’assetto del potere nel nostro Paese attirano sempre più l’interesse dei centri di ricerca, delle Università e delle tante realtà -anche e soprattutto fuori dai confini nazionali- che oggi vogliono comprendere chi siamo, quali sono gli strumenti che utilizziamo e quali sono i nostri obiettivi».

Fra i punti illustrati dall’esponente Cinquestelle e coordinatrice degli Open Day Rousseau le varie funzioni della piattaforma, che in queste settimane sono raccontate anche in giro per l'Italia proprio durante gli Open Day che il prossimo weekend si svolgeranno in Puglia fra Bari e Lecce.

«Oggi, grazie ai network digitali, possiamo immaginare il tempo e le competenze di ogni singola persona come una “risorsa globale condivisa” che può essere usata per grandi progetti collettivi e per far questo è necessario valorizzare le motivazioni personali e sociali degli individui: essere connessi, condividere, sentirsi autonomi e competenti» prosegue Enrica Sabatini « siamo di fronte ad un grande cambiamento e le opportunità offerte dalla Rete potrebbero trasformare radicalmente il nostro sistema politico, il nostro modo di partecipare alle scelte collettive. Con il progetto Rousseau vogliamo creare proprio quegli spazi di conversazione e di valorizzazione di ogni singolo contributo necessari proprio per far sì che la partecipazione diventi la migliore democrazia possibile».


13.11.17 10:13 - redvit - Letto 321