APC di Sulmona. La Regione impegnata a trovare la sede

Pescara. Incontro con il Governatore per la riattivazione dei servizi di promozione culturale

19.05.17 15:44
By redvit

Dai, vota anche tu!!! Votato 0/5 (0 Voti)

APC di Sulmona. La Regione impegnata a trovare la sede

 Pescara. L'immediata riattivazione dei servizi dell'Agenzia di Promozione Culturale di Sulmona anche attraverso l'ipotesi di una riapertura parziale della struttura di piazza Venezuela, che ospita anche la biblioteca, rappresenta una priorità per il presidente della Giunta regionale, Luciano D'Alfonso. Questa mattina, a Pescara, in Regione, nel corso della riunione alla quale hanno partecipato, tra gli altri, l'assessore Andrea Gerosolimo, il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, dirigenti regionali e del Genio civile oltre ad un rappresentante della Prefettura dell'Aquila, D'Alfonso ha invitato il direttore del Dipartimento Opere pubbliche e governo del territorio, Emidio Primavera, a far eseguire alla struttura regionale una rapida rilettura della stima tecnica che ha rilevato alcune criticità sulla tenuta statica di Palazzo Portoghesi, sede dell'Agenzia di Promozione culturale di Sulmona al fine di verificare l'agibilità di almeno una parte dell'edificio.

Al tempo stesso, il Presidente si è attivato per individuare la disponibilità, sempre nell'ambito comunale, di una struttura, possibilmente rientrante nel patrimonio pubblico, che possa ospitare temporaneamente la biblioteca ed il personale operativo presso l'Agenzia. Un trasferimento che dovrebbe durare il tempo necessario per consentire l'esecuzione dei lavori di consolidamento dell'edificio. A tal proposito, le ipotesi più accreditate appaiono quelle della sede Inps di Sulmona che avrebbe spazi disponibili così come ha garantito disponibilità il Ministero dello Sviluppo economico rispetto ad un edificio di sua proprietà ubicato nel capoluogo peligno. Tuttavia, il Presidente ha sondato anche la disponibilità della Curia arcivescovile e del Tribunale al fine di individuare più soluzioni che consentano di garantire la continuità di un servizio che rappresenta un punto di riferimento imprescindibile per oltre ventimila studenti dell'area peligna.

19.05.17 15:44 - redvit - Letto 170