Maratona Dannunziana. Il 19 la 14°edizione

Pescara. Ci sarà anche il padre di Roberto Straccia

18.10.14 10:43
By redvit PagineAbruzzo

Maratona Dannunziana. Il 19 la 14°edizione

Pescara. Ci sarà anche il padre di Roberto Straccia alla 14° Maratona Dannunziana che partirà domenica 19 ottobre a Pescara. La presentazione in Sala Giunta, con il sindaco Marco Alessandrini, il vice Enzo Del Vecchio, l’Assessore allo Sport Giuliano Diodati, Mario Straccia, gli organizzatori dell’evento a cura della ASD Farnese Vini Pescara. Ha partecipato anche l’assessore regionale allo Sport Silvio Paolucci.

“Una Maratona che è diventata un vero e proprio evento sportivo e solidale - così il sindaco Marco Alessandrini – Mi piace l’idea della città che si muove di corsa per rinnovare ogni anno la passione per questo sport e che si muove per gli altri, rinnovando una tradizione di solidarietà che Pescara porta nel cuore da sempre”.

“Sport e sociale camminano insieme, anzi, in questo caso corrono – ha detto l’assessore allo Sport Giuliano Diodati – e corrono bene, perché questo evento è diventato un riferimento per i runners abruzzesi e una vera e propria istituzione per le finalità che si porta addosso. Sport, salute e solidarietà, un tris di valori su cui ci piace puntare, a cui si aggiunge la serenità di una manifestazione in cui la competizione è serena”.

“Sarà una domenica speciale – ha aggiunto l’assessore regionale allo Sport Silvio Paolucci – che realizza un asset anch’esso speciale, perché orizzontale. La Regione ha scelto di puntare su questa maratona proprio per tale orizzontalità, che spazia dallo sport e arriva al sociale e che mette insieme istituzioni che rappresentano la comunità”.

“Gli eventi cominceranno da domani con l’apertura del villaggio della maratona in piazza della rinascita – ha aggiunto Del Vecchio – abbiamo fatto in modo da creare le condizioni per ridurre i disagi per il traffico, speriamo in una collaborazione anche da parte della cittadinanza che chiamiamo a partecipare e a lasciare anche le biciclette sia per consentire che gli atleti corrano in sicurezza, sia per dedicarsi alla mezza maratona che sarà una grande  e piacevole passeggiata”.

Sono attesi atleti importanti, nomi di richiamo per il settore, le adesioni sono cresciute rispetto agli anni scorsi ha sottolineato il motore dell’evento, il maratoneta Alberico Di Cecco. Quest’anno l’evento ha un risvolto anche sociale con la presenza del Banco Alimentare che sarà alimentato dalle adesioni alla corsa. E ci sarà una dedica particolare a chi non ha potuto finire la corsa che aveva cominciato: alla mezza maratona parteciperà anche il padre di Roberto Straccia, il ragazzo morto nel 2011. Mario Straccia era presente in conferenza, durante la quale ha ricevuto una medaglia da parte degli organizzatori in memoria del figlio: “Grazie per aver consentito con questo gesto di completare la corsa che mio figlio aveva iniziato – ha detto - la felicità va lasciata libera, non può e non deve essere imprigionata dal dolore”.

18.10.14 10:43 - redvit PAGINEABRUZZO