La cultura velistica abbraccia gli studenti

Pescara. Successo per i tre progetti della Lega Navale Italiana

27.05.13 10:22
By redvit PagineAbruzzo

La cultura velistica abbraccia gli studenti

PESCARA -  Grande successo per i tre progetti firmati Lega Navale Italiana di Pescara.

L’associazione sportiva dilettantistica ha deciso di dedicarsi concretamente alla formazione in mare, diffondendo la cultura velistica tra gli alunni delle scuole elementari, delle superiori, e tra gli studenti universitari, iscritti alla Facoltà di Scienze della Formazione motoria.

600 alunni, appartenenti a Istituti comprensivi di Pescara e Francavilla (scuola primaria e scuola secondaria di primo grado), hanno aderito al progetto intitolato “Velascuola”.

A partecipare sono stati l’Istituto comprensivo Pescara 2, l’Istituto comprensivo Pescara 9, l’Istituto comprensivo F.P. Michetti di Francavilla al Mare e l’Istituto Nostra Signora di Pescara.

Si tratta di un progetto, in collaborazione con la Federazione Italiana Vela e il Ministero della Pubblica Istruzione, nel corso del quale i ragazzi si sono avvicinati al mondo del mare attraverso due lezioni teoriche dedicate all’ecosistema marino, alla meteorologia applicata alla navigazione, alle differenti tipologie di imbarcazione.

L’esperienza si è conclusa con una serie di lezioni pratiche che si sono tenute nella sede pescarese della Lega Navale Italiana, durante le quali i ragazzi hanno potuto sperimentare gli insegnamenti appresi in classe, in alcuni casi con uscite in barca su derive collettive, assistiti dagli istruttori FIV della Lni Marco Dainese, Sergio Dainese e Cristiana Di Luzio.

Il team ha allenato, tra gli altri, anche i vincitori della fase regionale dei Campionati Studenteschi di vela appartenenti, per le medie, all’Istituto Nostra Signora di Pescara (Giuseppe Villari, Elisabetta Rovera, Giulia Palossi, Altea Croce), e, per le superiori, al Liceo Galileo Galilei di Pescara (Natalia Citarella, Laura Zulli, Mattia Ciancio e Giacomo Ciancio).

In collaborazione con il WWF Abruzzo, il coordinatore Oasi WWF abruzzesi, Augusto De Sanctis, e la volontaria responsabile dell’oasi adiacente alla sede Lni, Marina Straccini, coordinati dalla vicepresidente del WWF Abruzzo, Camilla Trisante, hanno illustrato ai ragazzi le caratteristiche ambientali della zona dunale protetta nella quale nidifica il Charadrius alexandrinus, comunemente detto Fratino.

Il progetto dedicato alle superiori, quest’anno si è rivolto al Liceo Scientifico Galileo Galilei di Pescara. I ragazzi hanno potuto partecipare a un vero e proprio corso di vela, apprendendo le nozioni teoriche e pratiche e, in seguito, misurandosi con i propri compagni di classe. Il tutto, naturalmente, supervisionato dagli istruttori della Lega Navale Italiana.

E’ proseguita, inoltre, per il quarto anno consecutivo, la collaborazione con la Facoltà di Scienze dell’Educazione Motoria dell’Università “Gabriele d’Annunzio” di Chieti.

Gli universitari al primo anno hanno avuto la possibilità di scegliere il corso di vela della Lni per acquisire i 2 cfu relativi all’ambito disciplinare dei tirocini formativi. Le lezioni hanno consentito un numero di 20 alunni e si sono articolate in due step: il primo teorico, con approfondimento della nomenclatura, delle norme di sicurezza, dei moti del vento, delle andature, delle manovre e delle regolazioni. Il secondo pratico, dedicato alle uscite in mare, con apprendimento delle tecniche di virata e abbattuta, delle andature, e dei percorsi tra le boe.

Ad oggi la Lega navale italiana di Pescara conta, tra agonisti e preagonisti, oltre 30 ragazzi (Optimist e Laser), di un’età compresa fra i 7 e i 18 anni. Gli atleti hanno modo di sperimentare, durante gli allenamenti, nozioni e tecniche apprese.

Le attività si svolgono dal martedì al sabato pomeriggio e la domenica mattina.

Nel fine settimana ai ragazzi viene data l’opportunità di partecipare alle più importanti regate nazionali delle loro rispettive classi. Durante le trasferte sono accompagnati dagli allenatori che vigilano sulle loro prestazioni e sulla loro sicurezza.

I corsi per adulti, inoltre, sono aperti tutto l’anno.

Da anni la società con i suoi campioni raggiung risultati eccellenti nelle diverse competizioni italiane. Si impegna ad accompagnare i giovani nella crescita, attraverso attività sportive sane che li abituino a stare a contatto con la natura e che diano loro i mezzi per imparare a vivere il mare nel modo più autentico.

27.05.13 10:22 - redvit PAGINEABRUZZO