96° Giro d’Italia, ecco la tappa di Pescara

Pescara - Presentati gli eventi che coinvolgeranno la città in occasione della tappa

24.04.13 21:34
By Redcan

Dai, vota anche tu!!! Votato 1/5 (1 Voto)

 96° Giro d’Italia, ecco la tappa di Pescara

PESCARA - “Una ‘Città in Rosa’ accoglierà il prossimo 10 maggio il passaggio e l’arrivo a Pescara della straordinaria Carovana del 96° Giro d’Italia che tornerà a fare tappa nel capoluogo adriatico. Dal concorso per la Vetrina più Bella ispirata allo storico Giro, lanciato dalla Confcommercio, alla mostra sulla Gazzetta dello Sport allestita presso il Museo Colonna da Giulio Di Giovanni, sino ai 21 colpi di cannone che verranno sparati per accogliere i corridori in ricordo della simile impresa compiuta da Gabriele d’Annunzio, nel 1936 a Gardone Riviera, sino alla presentazione di alcuni campioni il Primo Maggio in piazza Salotto. Sono solo alcuni degli eventi che faranno da cornice a un evento di portata mondiale che per Pescara sarà, ancora una volta, una vetrina d’eccezione, un’occasione importante anche per mostrare al Paese le risorse straordinarie di Pescara. E per quella giornata l’intera città si fermerà, con un percorso blindato e interamente chiuso al traffico per garantire la sicurezza dei campioni del ciclismo”. Lo ha annunciato l’assessore allo Sport del Comune di Pescara Nicola Ricotta e il Presidente della Commissione Lavori pubblici Armando Foschi, nel corso della conferenza stampa odierna convocata per la presentazione ufficiale del 96° Giro d’Italia che attraverserà, da sud a nord, la città di Pescara, con l’arrivo individuato all’incrocio tra corso Vittorio Emanuele e corso Umberto, dunque in pieno centro. Presenti stamane gli assessori regionali allo Sport Carlo Masci e all’Agricoltura Mauro Febbo, l’assessore provinciale al Turismo Aurelio Cilli, gli assessori comunali al Turismo Maria Grazia Palusci e alla Cultura Giovanna Porcaro, l’organizzatore della tappa di Pescara Maurizio Formichetti e i responsabili di Coldiretti, oltre che Matteo Rabottini, Maglia Azzurra al Giro 2012.

“Già in passato – hanno ricordato l’assessore Ricotta e il Presidente Foschi – Pescara ha avuto l’onore di vivere la tappa del Giro d’Italia, o anche solo il passaggio della carovana sul territorio, e ogni volta abbiamo vissuto una vera e propria festa che ha coinvolto tutta la città, le famiglie che per ore hanno atteso lungo il percorso l’arrivo della carovana, per vedere da vicino uno spettacolo di sport e di sano agonismo che fa parte integrante della nostra tradizione e storia. Ovviamente la preparazione all’arrivo del Giro è già partita da mesi, ovvero da quando è stata ufficializzata l’inclusione del capoluogo adriatico nel lungo tour del 2013, e oggi siamo alle battute finali. E’ evidente la rilevanza storica, tecnica, culturale e, ovviamente, promozionale dell’evento che per un territorio che lo scorso anno ha meritato il titolo di ‘Città Europea dello Sport’, rappresenta un onore”. “Già definito il percorso della carovana su Pescara, lungo un percorso che sarà rigorosamente blindato già intorno alle 13 in modo da garantire la massima sicurezza degli atleti – ha spiegato il Presidente Foschi -: i corridori entreranno a Pescara da via Colle Santo Spirito, provenienti da San Giovanni Teatino, quindi percorreranno strada Colle San Donato, strada Colle Renazzo, strada San Silvestro, per scendere a San Silvestro spiaggia, via Luigi Antonelli, entrando e attraversando la Riserva naturale dannunziana, quindi via della Pineta, via Marconi, corso Vittorio Emanuele e arrivo previsto in piazza della Repubblica, proprio all’altezza di corso Umberto, intorno alle 17, una tappa di 177 chilometri complessivi e completamente abruzzese che partirà da San Salvo. Ovviamente tutte le strade del percorso saranno debitamente sistemate e, nel giorno della gara, adeguatamente protette anche con l’ausilio della Protezione civile che ci aiuterà a contenere l’entusiasmo dei supporter del Giro, considerata la presenza anche di molti campioni pescaresi, come Matteo Rabottini, Maglia Azzurra al Giro 2012 come ‘Miglior Scalatore’, Fabio Taborre e Danilo Di Luca, vincitore del Giro d’Italia 2007. Ma ovviamente il Giro non è solo o semplicemente sport, ma prevede anche una serie di eventi collaterali che Pescara è pronta a lanciare e sostenere, a partire dal Concorso promosso dalla Gazzetta dello Sport-Rcs che promuoveremo nei prossimi giorni tra i commercianti con la Confcommercio per l’allestimento della vetrina più bella della città ispirata al Giro d’Italia, perché il 10 maggio vogliamo vedere l’intera città rivestita di rosa, certi della partecipazione del pubblico. E il vincitore del Concorso verrà chiamato sul palco, con i campioni, per la premiazione. Piazza Salotto e il Museo d’Arte Moderna ‘Vittoria Colonna’ in piazza Primo Maggio si trasformeranno nel ‘Villaggio Rosa’: all’interno della struttura la Coldiretti allestirà uno spazio con la mostra dei prodotti tipici e biologici, a chilometri zero, di Campagna Amica, una maniera straordinaria per divulgare la conoscenza delle nostre risorse, e sempre all’interno del Museo verrà allestita, dal primo maggio, la mostra della Gazzetta dello Sport-Rcs di Giulio Di Giovanni. Ma non basta: per la giornata del Primo Maggio in piazza Salotto organizzeremo alcuni momenti di presentazione alla città di alcuni degli atleti e delle squadre che parteciperanno al Giro. Per la giornata del Giro l’assessorato alla Cultura sta preparando l’accoglienza dei corridori con i 21 colpi di cannone che lo stesso d’Annunzio utilizzò nel 1936 per accogliere l’arrivo di Bartali nella tappa di Gardone Riviera, un evento che vogliamo riproporre nel 150° della nascita di d’Annunzio, mentre all’Aurum esporremo un maxi-banner con la scritta ‘Pescara e d’Annunzio salutano il Giro d’Italia’ visibile dall’alto. E lo stesso sindaco Albore Mascia consegnerà ai primi classificati una targa con la stessa dicitura utilizzata da d’Annunzio per i propri riconoscimenti. Ovviamente l’intera città verrà imbandierata in rosa e l’8 maggio si svolgerà presso l’Aurum il convegno ‘d’Annunzio e lo Sport’ dedicato al Giro. Ovviamente il nostro invito alla città è di farsi travolgere dall’evento che rappresenterà una magnifica vetrina alla vigilia dell’estate”. “Il Giro d’Italia – ha concordato l’assessore Masci – offre un’opportunità unica di promozione turistica mondiale al pari del Tour de France e Pescara saprà accogliere al meglio l’evento”. “Sicuramente – ha detto Rabottini – quella di Pescara sarà una delle tappe più difficili del Giro, 60 chilometri tra discese e salite e ci saranno delle sorprese dal punto di vista agonistico”. “La tappa – ha confermato Formichetti – rappresenta una sorta di Liegi-Bastogne-Liegi, 60 chilometri di pendenze e discese, e a Pescara vincerà sicuramente un corridore di prim’ordine”. “Ricordiamo – ha aggiunto il Presidente Foschi – che il Giro d’Italia ha fatto tappa a Pescara per l’ultima volta nel 2001, mentre nella tappa del 1960 ugualmente la Carovana ha attraversato l’odierna Riserva naturale e Fantini arrivò con un fiocco rosa sul manubrio. Infine il Giro d’Italia sarà presente anche il 5 maggio nella domenica di Bicincittà”.

24.04.13 21:34 - Redcan - Letto 2214