Una grande settimana per i vini abruzzesi al Vinitaly 2013

Pescara -  Gli eventi dei consorzi di tutela del vino e un servizio su Unomattina

05.04.13 18:15
By Redcan

Dai, vota anche tu!!! Votato 1.89/5 (9 Voti)

Una grande settimana per i vini abruzzesi al Vinitaly 2013

PESCARA - Con 380 tra le migliori etichette di vini Docg, Doc e Igt, la regione approda alla 47esima edizione del Vinitaly che aprirà i battenti domenica 7 aprile  al quartiere fieristico di Veronafiere per chiudersi mercoledì 10 aprile. Il Consorzio di Tutela dei Vini d'Abruzzo e il Consorzio di Tutela del Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane saranno protagonisti con mostre fotografiche, rassegne, degustazioni e convegni. A coronare inoltre la settimana del Vinitaly contribuirà il programma RAI Unomattina, con la messa in onda di un servizio realizzato in occasione delle attività di incoming organizzate dal Consorzio di Tutela dei Vini d’Abruzzo e dal Consorzio di Tutela Colline Teramane, che hanno portato alcuni dei maggiori giornalisti enologici internazionali in tour in Abruzzo per degustare i vini regionali, conoscere i luoghi di produzione e parlarne sui media europei. La prima messa in onda del servizio sarà nella puntata di Unomattina di martedì 9 aprile.

La location degli eventi del Vinitaly 2013 a cura dei consorzi di tutela sarà il padiglione 11 c/o sala degustazioni vini-settore G5.  

Domenica 7 aprile alle 11.45, con il collegamento in diretta su Radio 24 (Gruppo Sole 24 Ore) e la partecipazione del conduttore del programma “Il Gastronauta” Davide Paolini, sarà inaugurata la mostra di uno dei più grandi nomi della fotografia artistica mondiale, Mario Giacomelli, le cui opere sono state esposte al Museum of Modern Art, al Metropolitan Museum di New York e a Bruxelles. La mostra allestita al Vinitaly metterà insieme per la prima volta le foto della serie dedicata a Scanno dal fotografo, e sarà aperta al pubblico per tutta la durata del Vinitaly. Il giorno successivo, lunedì 8 aprile, sempre alle 11.45 e sempre nella sala degustazione vini-settore G5, sarà presentato il libro “Il Montepulciano d'Abruzzo” edito da Slow Food Editore, con la prefazione del fondatore di Slow Food  Carlo Petrini, gastronomo, giornalista e scrittore. Interverrà Marco Bolasco direttore editoriale Slow Food Editore. Il libro intreccerà le voci degli esperti con quelle dei produttori, per comporre un mosaico di storie che va ben oltre l'informazione geografica o l’etichetta. All'evento parteciperà anche il professor Renato Mannheimer che, sondaggi alla mano, parlerà della crescente fama del vino  rosso abruzzese, sempre più protagonista nello scenario nazionale e internazionale. Alle 14,45, sempre lunedì 7 aprile, spazio ai palati con la degustazione “8 Montepulciano d’Abruzzo” un’esperienza unica per capire le sfumature diverse del rosso d’Abruzzo legate alle diversità della conformazione geografica e della cultura vitivinicola.

Martedì 10 aprile la giornata si aprirà alle 10.30 con la degustazione “Comunicare le diversità: il Montepulciano, il territorio e i social media”, organizzata dal Consorzio di tutela dei Vini d'Abruzzo. Si parlerà del rapporto tra vino e social media, un binomio sempre più importante che può decretare il successo di un marchio innescando il passaparola web. Protagonista dell’evento sarà Adua Villa, Sommelier Master Class nonché Consulente Enogastronoma ed esperta delle dinamiche della comunicazione on line del vino; è stata infatti la sommelier più votata del web in un sondaggio realizzato da Italia a Tavola. A partire dalle 11.45 seguirà la seconda edizione dei “6 giganti delle Colline Teramane”, un'iniziativa a cura del Consorzio di Tutela Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane la cui degustazione sarà condotta da Alessandro Bocchetti, giornalista de il “Gambero Rosso”. Il 7, 8 e 9 aprile, organizzata dal Consorzio di Tutela Colline Teramane in collaborazione con l'associazione di ristoratori e pasticceri Qualità Abruzzo, si terrà la manifestazione “Cucina e Vini delle Colline Teramane”: i visitatori del Vinitaly verranno deliziati con finger food ispirato alla cucina teramana.

Con le attività presso la fiera veronese del vino proseguono le attività di promozione dei vini abruzzesi dei due consorzi di tutela, iniziate con la campagna di successo “Montepulciano piacere d'Abruzzo”, diffusa a livello europeo. Al Vinitaly nei padiglioni che rimarranno aperti dalle 9.30 fino alle 18, si attendono oltre 140.000 visitatori, il 35% dei quali provenienti da 116 Paesi stranieri. Numeri alla mano, l'Abruzzo si presenta con una sempre maggior consapevolezza di qualità e competitività. I dati forniti dalla Regione parlano di una produzione annua superiore ai 2,5 milioni di ettolitri, con l’Abruzzo tra le prime cinque regioni vinicole italiane. Nell'ambito delle tipologie i vini rossi (compresi i rosati) costituiscono il 62-63% della produzione totale mentre i bianchi il 35-36%, in linea con le tendenze nazionali degli ultimi anni. Conosciuto dal 92% degli italiani e considerato dall'89% di questi uno dei rossi più importanti del Paese, il Montepulciano d’Abruzzo vuole consolidare a Verona il suo successo  che lo ha portato nelle liste vini dei migliori ristoranti al mondo.

05.04.13 18:15 - Redcan - Letto 3420