Spostato il termine per i finanziamenti all’offerta turistico-ricettiva abruzzese

Pescara - Prevede la concessione di incentivi alle Piccole e Medie Imprese e agli enti no profit per la realizzazione di programmi d'investimento per il miglioramento dell'offerta turistico-ricettiva regionale.

28.02.12 16:53
By Redcan

Dai, vota anche tu!!! Votato 4.35/5 (17 Voti)

Spostato il termine per i finanziamenti all’offerta turistico-ricettiva abruzzese

PESCARA - La Regione Abruzzo ha spostato al 16-20 aprile il periodo utile per la presentazione delle domande per i finanziamenti della legge 77/2000 che prevede la concessione di incentivi alle Piccole e Medie Imprese e agli enti no profit per la realizzazione di programmi d'investimento per il miglioramento dell'offerta turistico-ricettiva regionale.

Chi è interessato deve fare molta attenzione alla scadenza. Occorre prepararsi per tempo poiché le domande ammissibili non dovrebbero essere più di 58, se tutte prevedessero una richiesta per l’importo massimo del beneficio previsto.

Le richieste, assoggettate ad imposta di bollo, possono essere inoltrate solo dal 16 al 20 aprile 2012, a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, alla Giunta regionale d'Abruzzo - Direzione Sviluppo del Turismo Politiche Culturali - Servizio Investimenti Pubblici Politiche Turistiche - Ufficio sostegno alle imprese, Viale Bovio, 425, Pescara.

Come già segnalato, il bando è stato pubblicato sul BURA n. 7 speciale del 20 gennaio 2011 e introduce una novità relativa alla tipologia dell’agevolazione, recependo la modifica all’art.15.

Infatti, nei precedenti programmi l’agevolazione era prevista in conto interessi sui finanziamenti bancari. Con il nuovo programma viene concessa in conto capitale e sempre, in regime “de minimis", ma fino ad un massimo di 150.000,00 euro.

Per l’attuazione del programma viene riconosciuto alla FIRA l’1,50% dell’importo complessivo pari a 132.750,00 euro.

Cristina Morelli

28.02.12 16:53 - Redcan - Letto 2131