Al via 'Officina L'AQUILA, incontri internazionali'

la rassegna internazionale di restauro e riqualificazione urbana che in questa edizione autunnale “incontrerà” la Commissione europea

24.10.18 10:41
By Redazione

Dai, vota anche tu!!! Votato 0/5 (0 Voti)

Al via 'Officina L'AQUILA, incontri internazionali'

L'Aquila, 24 ottobre 2018 – Al via domani 25 ottobre l’edizione autunnale di “Officina L’Aquila, incontri internazionali”, rassegna internazionale di restauro e riqualificazione urbana promossa e organizzata da Carsa srl, in collaborazione con ANCE Abruzzo, insieme ad ANCE L’Aquila, ANCE Chieti, ANCE Pescara, ANCE Teramo, che si tiene due volte l'anno nel capoluogo di regione. La rassegna affronta e scandaglia la ricostruzione della città e del suo territorio colpiti dal terremoto, indagandone tutti gli aspetti urbanistici, strutturali e architettonici, ma anche quelli sociali e culturali.

Tanti i temi in campo e i relatori di rilievo che anche in questa edizione autunnale si succederanno sul palco dell’auditorium, con un respiro europeo soprattutto nella prima giornata.

I lavori entreranno nel vivo nel primo pomeriggio di domani, 25 ottobre, con una serrata trafila di tavole rotonde dalle 14:30 alle 18:30, per la sessione intitolata “Officina L’Aquila incontra la Commissione europea”, che affronterà le migliori pratiche di restauro e ricostruzione realizzate all’Aquila e il riciclo delle macerie, che fanno dell’Aquila una best practice apprezzata in Italia e in Europa. La Commissione europea, in missione ufficiale con l’ufficio Settore costruzioni (DG GROW, Unit C1, Construction Sector) e che ha scelto proprio “Officina L’Aquila” quale interlocutore privilegiato per confrontarsi con le realtà territoriali. La Commissione incontrerà, in particolare, le istituzioni che governano i processi di ricostruzione dell’Aquila e del Centro Italia e presenterà un protocollo innovativo per la gestione delle macerie. Dopo i saluti delle istituzioni, interverranno: Fulvia Raffaelli, Commissione europea DG GROW head of unit C1, Construction sector; Antonio Paparella, Commissione europea DG GROW senior expert: coordination and implementation of the Construction 2020 strategy; Gabriele Di Giacomo, professore Università dell’Aquila, Dip.to DIIIE; Giovanni Francesco Lucarelli, dirigente USRA; Massimo Sbriscia, dirigente macerie Regione Marche; Raffaello Fico, responsabile Area tecnica e programmazione USRC; Sergio Sulpizi, coordinatore Area Tecnica USRA; Giovanni Francesco Lucarelli, dirigente dell’USRA, Pierluigi Biondi, sindaco L’Aquila.

Verrà descritto, come eccellenza della ricostruzione, il caso del recupero del palazzo dell’Emiciclo con l’intervento delle imprese coinvolte nel recupero, dei tecnici e delle istituzioni. In questa occasione sarà presentato il volume, Palazzo dell’Emiciclo e palazzina Ex-Gil maschile. Rigenerazione e adeguamento sismico a L’Aquila, edito da Carsa, che vedrà la partecipazione di Walter RosaEnrico RicciRolando MancinelliLucio ZazzaraGiacomo Di MarcoRiccardo Vetturini e l’assessore alle politiche culturali della città dell’Aquila, Sabrina Di Cosimo.

Per quanto riguarda la sessione della seconda parte del pomeriggio (“Level(s): il nuovo programma europeo per la sostenibilità degli edifici”, la Commissione europea illustrerà l’innovativo programma Level(s) che ha l’obiettivo di valutare complessivamente il ciclo di vita degli edifici. Interverranno Domenico Tinto, Commissione europea, DG GROW, Unit C1, Construction sector e Andrea Valentini, architetto Green building Council Italia.

Venerdì 26 ottobre, la giornata partirà con “l’educational tour” fra i cantieri, riservato alla Commissione Ue, ai media e alle istituzioni. La Commissione europea andrà dunque in visita guidata nel centro storico dell’Aquila, uno dei cantieri a cielo aperto più grandi d’Europa con oltre 150 cantieri attivi. Il tour è riservato ai giornalisti della stampa nazionale e internazionale e agli esponenti delle istituzioni.

Nella sessione pomeridiana, dalle 14:30 alle 18:30, verrà affrontato il tema “Il racconto della ricostruzione”, con una panoramica sul ruolo e sul contributo dato alla rinascita dell’Aquila dall’Università, dalle Istituzioni scolastiche e dalle associazioni culturali e sportive nel processo di ricostruzione della comunità aquilana.

Dopo i saluti istituzionali, al via con le tavole rotonde, la prima dal titolo “La città della conoscenza”. Se L’Aquila guarda al futuro con rinnovata speranza un grande merito va al mondo dell’istruzione e della ricerca che hanno contribuito, in modo determinante, alla rigenerazione della città. Interverranno Roberto Aloisio, professore associato GSSI; Carlo Cambi, giornalista; Mario Centofanti, professore onorario, università degli studi dell’Aquila; Alba Formicola, Laboratori nazionali del Gran Sasso; Paola Inverardi, rettrice dell’Università degli studi dell’Aquila. Nella sessione “L’universo delle associazioni”, si parlerà della ricostruzione delle relazioni sociali e umane, che ha avuto nel mondo dell’associazionismo un collante fenomenale. L’aspetto più importante è aver saputo aggregare le persone restituendo un senso di appartenenza e comunità a tutto il territorio. Interverranno Igor Antonelli, “Live your mountains”; Guido Crecchi, “Special olympic games”; Annalisa De Simone, presidente Teatro stabile d’Abruzzo; Mario Di Gregorio, “Gran Fondo città dell’Aquila”; Roberto Marotta, presidente Accademia belle arti L’Aquila; Marco Molina, Rugby experience school L’Aquila; Roberto Nardecchia, “Nuovo basket L’Aquila”; Giandomenico Piermarini, direttore Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila; Veronica Santi, “Off site art”; Federico Vittorini, “L’Aquila Film Festival”.

CANTIERI APERTI: nelle due giornate si terranno visite guidate per studenti, progettisti, tecnici e addetti ai lavori all’interno di alcuni tra i più interessanti cantieri della ricostruzione nel centro storico dell'Aquila per conoscere da dentro i “segreti” della ricostruzione. Partenza dall’auditorium del Parco (mattina: ore 10; pomeriggio: ore 15). Le visite sono a numero chiuso, quindi è preferibile prenotarsi. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.officinalaquila.it.

I cantieri interessati saranno, in particolare: chiesa di San Pietro a Coppito (Scimia Arte e Costruzioni srl); chiesa di San Silvestro (Segretariato MiBAC); palazzo Manieri (Vittorini Costruzioni); teatro comunale (Segretariato MiBAC), per quest’ultimo solo tour riservati.

Si ricorda che per i tecnici che partecipano alla rassegna si rilasciano crediti formativi.

Il programma della due giorni di “Officina L'Aquila” è consultabile sul sito: www.officinalaquila.it dove è anche possibile iscriversi per partecipare a “Cantieri aperti”.

Data - 24.10.18 10:41