Pediatria. No del M5s al trasferimento della scuola

L'Aquila. 'Un danno al prestifio della Facoltà di Medicina'

12.10.17 14:57
By redvit

Dai, vota anche tu!!! Votato 0/5 (0 Voti)

Pediatria. No del M5s al trasferimento della scuola

L'aquila. In merito alla chiusura della scuola di specializzazione di pediatria a L’Aquila ciò che fa più male e risulta, a dir poco, incomprensibile è l’atteggiamento remissivo della rettrice Paola Inverardi, la quale liquida l’intera, grave, vicenda con un laconico “vedremo cosa si può fare” che suona come un alzare bandiera bianca senza nemmeno aver provato a combattere. Non stupisce, invece, l’atteggiamento, nella vicenda, del governo regionale a guida del partito democratico, sempre “attento” a ridimensionare e ridurre peso e importanza al capoluogo di regione.

Un’azione che oggi ha riguardato le branche mediche e scientifiche dell’università, con ovvi riflessi soprattutto sulla sanità aquilana già, di per sé, continuamente colpita dalle scellerate scelte della politica d’alfonsiana. Sul punto siamo sicuri che gli aquilani avranno la memoria lunga quando saranno chiamati alle future consultazioni nazionali e, soprattutto, regionali. Nell’immediato resta la necessità di affrontare, ad ogni livello, il problema delle scuole di specializzazione del Dipartimento di Medicina dell’Università di L’Aquila in Pediatria ed anche Cardiologia e Neurologia, anch’esse in procinto di incomprensibile trasferimento a Chieti.

Non possiamo, pertanto, che ritenere positiva la volontà di tenere un Consiglio Comunale straordinario per affrontare queste tematiche, auspicando cha da maggioranza ed opposizione emerga una voce univoca di condanna nei confronti del danno arrecato al prestigio della Facoltà di Medicina ed ai livelli qualitativi e di efficienza dell’ospedale San Salvatore.

IL MEETUP AMICI DI BEPPE GRILLO – L’AQUILA

12.10.17 14:57 - redvit - Letto 930