Il secondo giorno del FLA con Volo e Veltroni

Pescara. Tutti gli appuntamenti dell'11

09.11.17 15:28
By redvit

Dai, vota anche tu!!! Votato 1/5 (2 Voti)

Il secondo giorno del FLA con Volo e Veltroni

PESCARA. Un romanzo d’amore dedicato al coraggio di perdersi e un racconto che celebra la memoria politica collettiva. Versi sciolti che segnano il confine tra prosa e poesia, tempo e parole, e una divulgazione scientifica che si fonde con la riflessione, la letteratura, l’umorismo e la poesia. Una storia della musica scritta sotto forma di romanzo e un’analisi sospesa tra presente e passato, memorie e misteri. Il secondo giorno del FLA – Festival di Libri e Altrecose porta a Pescara autori e personaggi del panorama culturale contemporaneo del calibro di Fabio Volo, Walter Veltroni, Dario Voltolini (intervistato da Daria Bignardi) e Fredrik Sjöberg, uno fra i maggiori esperti di mosche al mondo, il direttore d’orchestra Matthieu Mantanus e la scrittrice Enrica Tesio.

La rassegna, organizzata dall’agenzia di comunicazione Mente Locale di Vincenzo d’Aquino, con la direzione artistica di Luca Sofri, racchiude un concentrato delle più interessanti proposte letterarie in vetta alle classifiche dei libri più venduti, ma anche il meglio di musica, arte, teatro, fumetto, giornalismo e street food. Una passerella che si snoda in 150 incontri e oltre 120 ospiti suddivisi in quattro giorni, da giovedì 9 fino a domenica 12 novembre, che si alternano negli spazi del Museo delle Genti d’Abruzzo, tra le case di Gabriele d’Annunzio e di Ennio Flaiano, passando per il circolo Aternino, i teatri, il circolo Babilonia e il mercato coperto di piazza Muzii. A piazza Salotto, invece, la letteratura si abbina con la cucina di strada e l’entertainment: tutti i giorni a partire dalle 17 (sabato e domenica anche a pranzo), nell’ambito del FLAmbé Street Food Festival, è possibile degustare i menù ispirati alla tradizione letteraria, ascoltare la musica dal vivo delle migliori band abruzzesi e, in occasione della partita di calcio di venerdì sera Svezia-Italia, guardare su un maxischermo la gara di qualificazione ai mondiali.

Dopo l’opening ufficiale di giovedì con il presidente del Senato Pietro Grasso, intervistato da Luca Sofri sui retroscena delle stragi malavitose racchiuse nel volume “Storie di sangue, amici e fantasmi”, il cartellone del secondo giorno del FLA contempla la prima delle tre lezioni gratuite della Scuola Holden, fondata da Alessandro Baricco. L’incontro sul montaggio di una storia, tenuto da Alessandro Mari, è in programma venerdì alle 16 nella sala Favetta del Museo delle Genti d’Abruzzo. Seguono gli otto appuntamenti della festa del Post, il quotidiano online diretto da Luca Sofri che durante i giorni del FLA ha trasferito a Pescara la propria redazione per offrire un ricco programma caratterizzato, domani, da rassegne stampa al mattino, appuntamenti dedicati all’attualità e incontri con i giornalisti Mattia Feltri, Arianna Cavallo e Claudio Cerasa. Il secondo giorno del FLA coincide con la presentazione in anteprima nazionale di “Quando tutto inizia”, il nuovo romanzo di Fabio Volo edito da Mondadori (Circus, ore 21): una storia d’amore raccontata con la semplicità e l’esattezza che contraddistingue uno degli scrittori di maggior successo in Italia, noto anche per i film, i programmi radiofonici e televisivi, che sarà intervistato in questa occasione da Alice Lizza. Tra i big in arrivo domani, venerdì 10 novembre, c’è il gradito ritorno di Walter Veltroni che, intervistato da Giovanni Floris, presenta il suo nuovo libro “Quando” (Rizzoli), l’entomologo svedese Fredrik Sjöberg, divenuto celebre per il volume “L’arte di collezionare mosche”, nominato dal Times “Nature Book of the Year”, la scrittrice Enrica Tesio (“Dodici ricordi e un segreto”, Bompiani), il giornalista e scrittore Enrico Deaglio (“Patria, o Grande Paese), il direttore d’orchestra Matthieu Manthaus (“Beethoven e la ragazza coi capelli blu”), Daria Bignardi che presenta il nuovo libro di Dario Voltolini “Pacific Palisades” (Einaudi), e il cantautore teatino Paolo Tocco con il suo nuovo libro e album “Ho bisogno d’aria” (Lupi editore).

Il programma completo del FLA è disponibile online su http://www.pescarafestival.it/ ma è possibile seguire gli aggiornamenti anche sui canali social Facebook, Twitter e Instagram dedicati alla manifestazione.

 

IL PROGRAMMA DI VENERDÌ E IL FULL PASS

Gli incontri del FLA sono tutti a ingresso gratuito, grazie al contributo di aziende nazionali (Sky Arte, Radio Deejay, Il Post, The Big Now, Facebook, Coca-Cola HBC Italia) che si affiancano agli sponsor locali, motori instancabili del festival (il main sponsor Deco, compagno d’avventura del FLA dal 2013, Marifarma, Casal Thaulero, la DMC “Terre del Piacere” e Mercedes Smart Barbuscia) e ai partner istituzionali (il FLA è sostenuto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara e gode del patrocinio della Provincia di Pescara e della Regione Abruzzo).

Grande successo per il full pass, l’iniziativa nata per assicurarsi il posto a sedere in prima fila ed evitare le code negli incontri più affollati del FLA. I ticket in pochi giorni sono andati esauriti, registrando prenotazioni soprattutto da fuori Abruzzo. 

Di seguito il programma completo di venerdì 10 novembre ora per ora:

 

Ore 10,00:

La giornata inizia con la lettura (fatta bene) dei quotidiani nell’ambito della rassegna stampa con Luca Sofri e Mattia Feltri al Caffè Letterario (ore 10).

Ore 11,00:

Alessia Mutti e Arianna Cavallo si spostano nella sala Favetta del Museo delle Genti d’Abruzzo con l’incontro “Guarda la fotografia”. Stesso orario e location differente per “Impresa in rosa: che storia!” l’incontro a cura del comitato imprenditoria femminile di Pescara, promosso da Unioncamere nazionale allo Spazio Matta. Il giornalista Mauro Tedeschini racconterà 42 storie di imprenditrici di successo tra momenti bui e capacità di rigenerarsi.  

Ore 12,00:

Nell’incontro “Make Europa great again” Luca Misculin, in compagnia di Maurizio Molinari, addetto stampa del Parlamento Europeo, si interrogherà sull’Europa e, in particolare, sulla possibilità di parlarne senza che vadano via tutti (Sala Favetta, Museo delle Genti d’Abruzzo).

Ore 15,00:   

All’Auditorium Petruzzi i giornalisti Elena Zacchetti, Francesco Costa ed Emanuele Menietti con l’incontro “Non ti sbagliare” offriranno lezioni gratuite di fact checking, svelando come il Post cerca di sbagliare il meno possibile. Al circolo Aternino, invece, Paolo Di Paolo presenta “Papà Gugol” (Bompiani, 2017) e “Giacomo Il Signor Bambino” (Rrose Selavy), modera Antonella Ranieri.

Ore 16,00:

Enrico Deaglio, ex direttore dei quotidiani Lotta Continua e Reporter, racconta a Luca Sofri il suo volume “Patria, o Grande Paese” nella cornice dello Spazio Matta. In contemporanea Antonio Del Giudice al Bagno Borbonico presenta “Il cane straniero” (Tabula fati), Casa d’Annunzio ospita Alma Gattinoni e Giorgio Marchini (“Antologia del tempo”). Edvige Ricci, Laura Cima e Franca Marcomin discutono del volume “L’ecofemminismo in Italia - Le radici di una rivoluzione necessaria” (Il Poligrafo, circolo Aternino sala Azzurra), mentre Ivan D’Alberto presenta “Tutto è iniziato prima. Pescara e le sue gallerie d'arte 1955-1975” (Di Felice, circolo Aternino sala Fucsia).

Ore 17,00:

Il cantautore teatino Paolo Tocco presenta il suo nuovo disco e il libro omonimo “Ho bisogno d’aria” (Lupi editore): una formula già sperimentata dall'artista con il precedente lavoro “Il mio modo di ballare”. All’incontro al circolo Aternino, sala Azzurra, intervengono Giuseppe Boi e Donato Zoppo. In contemporanea al mercato di piazza Muzii Walter Veltroni, intervistato da Giovanni Floris, presenta il suo nuovo libro “Quando” (Rizzoli) e Ahmad Shamlu, uno dei più influenti poeti della storia dell’Iran, propone nella sala Fucsia del circolo Aternino un’antologia di poesie d’amore e libertà, racchiuse nel volume “Se invano è bella la notte” tradotto da Esmail Mohades.

Nell’ambito della sezione “Ostinate” curata da Paolo Di Paolo a Casa d’Annunzio Emanuele Ertola con “In terra d'Africa” descrive le esperienze degli italiani che colonizzarono l'impero. Infine al Bagno Borbonico Daniele Archibugi con “Delitto e castigo nella società globale. Crimini e processi internazionali” affronta l’evoluzione e gli scopi della giustizia penale internazionale. Alle 17,30 Pietro Biancardi e Marco Cassini allo Spazio Matta parlano di “IperSup – Vite da editori”.

Ore 18,00:

Alle ore 18 all’Auditorium Petruzzi Enrica Tesio con “Dodici ricordi e un segreto” (Bompiani) descrive la storia della giovane Aura alla ricerca dell’amato nonno Attilio. Al circolo Aternino (sala Azzurra) Edoardo Puglielli svela i retroscena del movimento anarchico abruzzese dal 1907 al 1957 con il volume “Sacco E Vanzetti: 90 anni dalla morte” (Textus), mentre Amerigo Costantini nell’ambito della sezione “Olis” curata da Michele Meomartino presenta “Primordia. Un Tuffo Nella Preistoria” (sala Fucsia). A Casa d’Annunzio Franco Di Tizio racconta di Elena Sangro e della sua relazione con Gabriele D’annunzio, mentre al Bagno Borbonico Eugenia Rico presenta il volume “Gli Amanti” (Elliot).

Ore 19,00:

Spazio al fumetto, in collaborazione con la Scuola internazionale di Comics, nella cornice del circolo Aternino: Jessica Cioffi presenta “Il Canto Delle Onde”, “Francis” e l’Artbook - Loputyn (sala Azzurra), mentre Maristella Lippolis presenta “Raccontami Tu” (sala Fucsia). Casa d’Annunzio ospita Martina Federico con “Trailer e film”, mentre al Bagno Borbonico nell’ambito della sezione “Voci luoghi lampi” curata da Letizia Di Girolamo interviene Tommaso Giagni, una delle voci più promettenti della narrativa italiana, con “Prima di perderti”. Stesso orario per Dario Voltolini e il suo “Pacific Palisades”, presentato da Daria Bignardi (Spazio Matta) e per il direttore del Foglio Claudio Cerasa, intervistato da Luca Sofri al mercato di piazza Muzii.

Ore 20,00:

Sono due gli incontri alle ore 20: il musicologo Enrico Merlin al circolo Aternino (sala Azzurra) presenta “Miles Davis 1959 - A day-by-day chronology” nell’ambito della sezione “Playlist” curata da Fabio Ciminiera, mentre Mario Artiaco racconta “Io, Lauro e le rose” (sala Fucsia).

Ore 21,00:

Il direttore d’orchestra Matthieu Manthanus, noto per aver portato in televisione “la classica in jeans” racconta “Beethoven e la ragazza coi capelli blu”: la sua storia della musica in forma di romanzo. In contemporanea Fabio Volo con “Quando tutto inizia” e Fredrik Sjöberg “L’arte della fuga”. Spazio alla musica con il concerto di Paolo Tocco alle ore 21,30 al Bagno Borbonico del Museo delle Genti d’Abruzzo.

Ore 22,00:

Il secondo giorno del FLA chiude con il tradizionale aperitivo di benvenuto del Post, alle ore 22, e con l’incontro “La passione secondo Paolo Zardi” (moderato da Elisa Quinto con letture di Stefano Paradiso) al circolo Babilonia: una conversazione con l’autore alternata da letture tratte dalla sua produzione, dall’esordio dei racconti all’approdo ai romanzi.

 

LE CENE LETTERARIE

Torna in occasione della XV edizione del FLA la formula delle cene letterarie, tutti i giorni nella Sala Favetta del Museo delle Genti d’Abruzzo, e dell’aperitivo letterario, dalle 19 nella cornice del Caffè Letterario di Pescara Vecchia, con i migliori vini della cantina Casal Thaulero, il ricco buffet del Diavolo e L’Acquasanta e la musica di Rocco & Soulmates.

Tutti gli autori del FLA saranno presenti invece alla cena di gala in programma sabato 11 novembre nella Sala Favetta del Museo delle Genti d’Abruzzo. Su prenotazione si potranno gustare le specialità di pesce degli chef in compagnia degli ospiti del festival. I posti sono limitati e si consiglia quindi la prenotazione.

 

IL CONTEST E I VOLONTARI

Con il contest “Racconta il FLA2017 con una foto”, realizzato in collaborazione con Marifarma, è possibile vincere un Kindle Paperwhite e altri simpatici gadget. Basta scattare una foto del festival con lo smartphone o la reflex e condividere lo scatto sul sito del festival. Una giuria selezionerà le venti foto più belle. Come nelle scorse edizioni, il vero motore del FLA sono gli oltre 130 ragazze e ragazzi che collaborano volontariamente e gratuitamente al festival. È il numero più alto di sempre. Novità dell'edizione 2017 è la presenza all'interno dello staff del FLA dei richiedenti asilo del centro di accoglienza Excelsior di Montesilvano e degli studenti che partecipano all’alternanza scuola lavoro.

09.11.17 15:28 - redvit - Letto 251