Serena Pompilio presenta la sua candidatura a Chieti

Conferenza stampa di presentazione della nuova candidatura di Azione Politica

29.11.18 19:32
By Redazione

Dai, vota anche tu!!! Votato 0/5 (0 Voti)

Serena Pompilio presenta la sua candidatura a Chieti

Serena Pompilio, 42 anni, residente a Chieti, avvocato, sposata con Luca Maccione e madre di una bimba di nove anni, è la candidata che Azione Politica ha scelto sul territorio chietino per le elezioni che vedranno l’Abruzzo impegnato il prossimo 10 febbraio per il rinnovo del Consiglio regionale. Coltiva da sempre la passione per la politica e ha lavorato accanto al sindaco Nicola Cocullo. Molto attiva nel campo dell’associazionismo, oggi è membro del Soroptimist International Club di Chieti.

“Amo profondamente la mia terra e sono pronta a mettere a disposizione le mie competenze per il bene della collettività – spiega Pompilio nel corso della conferenza stampa di presentazione della sua candidatura che si è tenuta stamani a Chieti - Credo sia giusto da parte di tutti, soprattutto in questo periodo storico, mettersi in gioco e condividere le proprie esperienze in sinergia con la comunità. Sono convinta – prosegue la candidata - che si possa amministrare in modo onesto, sincero e leale la nostra Regione, prestando attenzione alle differenti esigenze che emergono da un territorio così complesso e vario. 

Consapevole che sia un compito difficile, vorrei farmi portavoce di una politica vicina ai cittadini scevra di meschinità e di voglia di poltrone”.

Soddisfatto il coordinatore regionale Gianluca Zelli: “Con Serena abbiamo condiviso un percorso di formazione, abbiamo lavorato insieme su tutta la regione. Le riconosco grande forza di volontà e preparazione. Con lei – aggiunge Zelli – Azione Politica guadagna una donna di polso e disposta al servizio per un Abruzzo rinnovato”.

La presentazione della candidatura di Serena Pompilio arriva esattamente il giorno dopo quella di Luciana Di Marco a Teramo: “La prova di quanto AzP ritenga fondamentale il contributo delle donne nell’amministrazione della cosa pubblica”, conclude il coordinatore regionale.

Data - 29.11.18 19:32