Emergenze. Corso di formazione per gli operatori

Chieti. Il 18 al Campus universitario organizzato dalla Siti

16.02.17 10:58
By redvit

Dai, vota anche tu!!! Votato 3/5 (5 Voti)

Emergenze. Corso di formazione per gli operatori

Chieti. La  SItI - Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica, di cui fanno parte docenti universitari, tecnici, epidemiologi e operatori delle ASL, ha organizzato per sabato 18 febbraio 2017 presso l'Auditorium del Rettorato - Campus della Università G. D'Annunzio di Chieti un Corso di Formazione su: Il ruolo dell'Operatore sanitario nelle varie situazioni di Emergenza. Contagio sismico, esposizioni nucleari, catastrofi naturali, fenomeni estremi, terrorismo globale

Dopo il terremoto dell'estate scorsa Renzo Piano ha scritto: "... Di fatale c'è solo che i terremoti ci sono sempre stati e sempre ci saranno. Purtroppo. La terra trema. E la natura non è né buona né cattiva.

È semplicemente, e brutalmente, indifferente alle nostre sofferenze. Non se ne cura. Ma noi abbiamo una grande forza, una forza che la stessa natura ci ha dato in dono: l'intelligenza.

Parlare di fatalità è fare un torto all'intelletto umano. La storia insegna: ci siamo sempre difesi, con porti, dighe, argini, case e con la medicina. Tocca a noi, al senso di responsabilità, investire la giusta energia nella messa in sicurezza delle nostre case. Che poi siamo noi stessi, perché se cerchi l'uomo trovi sempre una casa. La casa è il luogo della fiducia, il rifugio dalle paure e dalle insicurezze. Molto di più che un semplice riparo dal freddo e dalla pioggia..."


Su questi temi si svolge sabato 18 febbraio a Chieti (Auditorium del Rettorato – Campus Universitario l'incontro: L'operatore sanitario fra la propria sicurezza e la sicurezza dei propri assistiti e dei cittadini. Il ruolo dell'Operatore sanitario nelle varie situazioni di Emergenza. Contagio sismico, esposizioni nucleari, catastrofi naturali, fenomeni estremi, terrorismo globale ...


Questo convegno è stato accreditato con 12,5 crediti ECM per gli operatori di tutte le categorie professionali ed è rivolto ai medici competenti (medici specialisti in Medicina del Lavoro o in Igiene o in Medicina legale) ed ha, sino ad oggi, visto la iscrizione di oltre 380 professionisti che parteciperanno ai lavori.

Tra i temi che verranno trattati segnaliamo:

 - L'Emergency Management e la gestione delle crisi;

 - Elementi di igiene nella gestione dei campi per terremotati. L'esperienza abruzzese, marchigiana e modenese;

- Ruolo e funzioni delle  Sanità Pubblica nelle emergenze; sicurezza alimentare e sanità veterinaria;

- Guerra nucleare non intenzionale, inverno nucleare e fame nucleare: il ruolo della Medicina. Le Risoluzioni della Croce Rossa Internazionale per la eliminazione delle armi nucleari ed il ruolo di medici ed operatori sanitari. L'IPPNW;

- Accoglienza e valutazione dell'esposizione a radiazioni ionizzanti dei partecipanti alla tournée in Giappone del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino dopo l'incidente alla centrale nucleare di Fukushima;

- Studio degli effetti sanitari non immediati delle emergenze;

- I Medici di famiglia per l'emergenza;

- La comunicazione del rischio;

Previste relazioni di

Dott. Giuseppe Coduto Presidente Centro Studi E.Di.Ma.S. Emergency and Disaster Management Studies. Già funzionario Dipartimento Nazionale Protezione Civile.

 Dott. Claudio Po U.O. rischi ambientali - AUSL BO

 Dott. Giuseppe Diegoli Veterinario Respons. igiene allevamenti e produzioni zootecniche - AUSL BO

 Dott. Michele Di Paolantonio Medico di M. Generale - Silvi - IPPNW

 Dott. Adolfo Pompetti  Medico Competente - USL Toscana Centro

 Prof.ssa Leila Fabiani Professore ordinario Igiene generale ed applicata - Università de L'Aquila

 Dott. Fabrizio Meli Medico di famiglia, l'Aquila

 Ing. Armando Lombardi

 Dott. Carlo Zamponi Docente convenzionato – Università de l'Aquila

Le Relazioni saranno poi oggetto di confronto con Operatori che già partecipano a iniziative di protezione civile tra cui:

 -       Dott. Muni Cytron Istruttore Nazionale Protezione Civile - Croce Rossa Italiana

-       IDott. Giovanni Di Biase Croce Rossa Italiana-Comitato Roseto


16.02.17 10:58 - redvit - Letto 473